Rossoblu a Vado, compito non facile

Prampo

Quella del Genoa CF a Vado si preannuncia come una trasferta difficile. La squadra allenata da Adriano Prampolini sta trovando un assetto di gioco e fa notare miglioramenti tecnico-tattici, ma la giovane età (la squadra con l’eta media più  bassa della categoria) richiede un certo tempo di decantazione. Il mister conferma la squadra scesa in campo con il Baia Alassio e che ha mostrato una buona tenuta ancorché difficoltà a concludere nel sacco le diverse occasioni avute. Da migliorare la difesa, che conta sul baluardo Fabiano. La portierona, o portierina vista la sua giovanissima età, ha tolto le castagne dal fuoco in diverse occasioni, ma si cerca di migliorare la parte difensiva ancora troppo ballerina. Il centrocampo conta su alcune giovani provenienti dal vivaio, come Bernardi, Tsouli e Zanardi, che stanno ben figurando, mentre in avanti si aspettano i goal della Arrighi, capitano e bandiera della squadra. Per i nuovi innesti si aspetta ancora il tempo della maturazione ma i progressi fatti vedere fanno ben sperare. Il tempo è sicuramente dalla loro, per quest’anno infatti non ci sono proclami o traguardi richiesti. Solo la giusta compattezza, per creare un gruppo che, con l’innesto di alcune giovani del vivaio possa proseguire il cammino di maturazione e prendersi le giuste soddisfazioni in futuro.

Share Button