Under 14: finito il campionato.

Come nelle migliori sceneggiature fino all’ultimo la suspence tiene col fiato sospeso . Al fotofinish la squadra rossoblu A riesce ad agguantare il secondo posto in concorso con il Vado raggiungendo l’obiettivo minimo dichiarato. L’ideatore della trama aveva anche messo come ultimo match proprio l’incontro tra le due formazioni, con quella savonese avanti di tre punti. Lo stesso scrittore aveva con qualche giornata di anticipo accorciato le distanze tra le due contendenti fino a qualche settimana fa divise da cinque punti. Era stato il pareggio del Vado contro il Vallescrivia a ridare intensità ad una trama che si stava spegnendo. Il match dell’ultima giornata ha sancito la forza delle due squadre, le uniche che hanno limitato lo scarto dalle imprendibili e fortissime ragazze del CFC di De Guglielmi, che hanno fatto un campionato a parte. Una partita quella giocata nel campo di Vado che ha visto due squadre in salute. La squadra di mister Croce ha giocato con la solita grinta e intensità ma le rossoblù genovesi, hanno dimostrato di essere toste, anche orfane delle 2001 e di Matilda Zanardi, forse la più in forma in questo periodo. Con Karen Ferretti che nel primo tempo ha dato forfait la formazione oggi diretta da mister Prampolini, che sostituiva Mechetti assente per motivi di lavoro, ha saputo sopperire  alla carenza di atlete con il piglio giusto di chi è coscente delle proprie forze. Partita corretta ma molto intensa e vinta per un gol di Tsouli. Ma le occasioni sono fioccate e il risultato poteva essere anche numericamente più sostanzioso per ambedue le squadre. Dopo il termine dell’incontro un po’ di confusione per stabilire quale fosse la seconda classificata. Lo scontro diretto direbbe Vado, ma non essendoci classifica avulsa varrebbe la differenza reti. Poco importa, Genoa CF e Vado hanno comunque dimostrato di meritare la seconda posizione e di tracciare tra loro e le altre un solco formato da ben 14 punti. Per la squadra del polo di levante invece una sconfitta contro l’Andora che non cambia comunque lo stato delle cose. La squadra ha mostrato una bella crescita e l’esperienza fatta quest’anno, la prima per moltissime di loro, è stata sicuramente positiva. Ricordiamo che il primo anno è sempre devastante per i risultati ed i gol subiti, ma, come per il Vallescrivia quest’anno e altre  squadre nelle stagione precedenti, l’esperienza acquisita sul campo forma il gruppo e rafforza il carattere dando successivamente quelle soddisfazioni attese per tante partite. Le ragazze hanno affrontato con lo spirito giusto questa stagione, mai sfaldandosi e mai recriminando. Adesso si apre la stagione dei tornei.

red. Genoa Sport

Share Button